Torneo Nazionale Memorial Sulpizi

Decisivo il tie-break: a Marsciano la spunta la Consauto

Francesca CodignoniContinua a muovere la classifica il sestetto di coach Gobbini, che riporta da Marsciano 2 punti dopo essere stata in svantaggio due volte. Per rimanere aggrappate al match, le ragazze della Consauto hanno dovuto fare gli straordinari, portando il secondo parziale fino a quota 29, in un bellissimo e tesissimo testa a testa. Alla fine la spuntano le ospiti al tie-break, grazie all’ennesima ottima prova di Lisiena Volaj che per un punto non raggiunge quota 30; accanto a lei, Francesca Codignoni, tanta sostanza e 19 punti in cascina. Bene anche Leonelli (12) e Mancinelli (L), con Ercolanoni che disegna traiettorie in palleggio e si regala anche 2 punti di personale. Per la Ecomet, è super la solita Giulia Gierek, che con 27 punti prova a prendersi in carico le compagne… ma niente da fare. La spunta la Consauto che, così, puó continuare ad insidiare le prime posizioni con il proprio – positivo – rullino di marcia.

Primo set equilibrato, con Marsciano che non vuole fare onori di casa, ma – anzi – prova subito ad imporre il proprio ritmo, mettendo il muso avanti con 2-3 punti che, peró, non la mettono al sicuro. Al secondo tecnico è 16-14, ma la Consauto non riesce a rientrare e concede al sestetto di casa di allungare (21-18) in modo irreparabile. Così Gierek e compagne mettono il punto sul primo parziale 25-23.

La ripresa del gioco vede il set più spettacolare dell’intero incontro con la Consauto che non ci sta a rimanere indietro e la Ecomet, padrona di casa, che cerca di archiviare la disputa. Sembra a tratti uno scambio tennistico il match all’interno del match tra Gierek e Volaj che si scambiano cartoline, con Codignoni che supporta la schiacciatrice bastiola e che permette alla Consauto di mettere il piede oltre la linea.  Ma non è così facile per le ragazze di Gobbini: dal 24-24 si arriva punto a punto fino al 27-27, quando la Consauto rompe l’equilibrio e allunga in modo fatale.

Altalenante l’andamento del terzo parziale con Marsciano che prova subito a vendicare l’allungo fallito: ma il vantaggio delle padrone di casa viene ribaltato nel corpo centrale del set 15-16 quando si va a riposo per il t.o. tecnico. Al rientro, peró, è black-out Consauto, con Marsciano che concretizza una serie positiva di 6 punti e ipoteca il terzo set. Troppo tardiva la reazione della School Volley, c’è ancora da inseguire. Ma nel quarto set la Consauto ritrova la propria identità da leonesse, e lascia indietro Marsciano in un parziale senza storia: giá al primo tecnico il sestetto ospite è avanti +5. Vantaggio che tende ad espandersi fino al +7 del 14-21, che anticipa la necessità di un tie-break.

Ma al set di spareggio, l’inerzia è ancora tutta dalla parte della School, che inizia di nuovo fortissimo: Volaj e compagne mettono 3-4 punti avanti in difesa del risultato e neanche il colpo di reni della Ecomet riesce a rimettere in equilibrio il match.

La spunta la Consauto 12-15 in un bellissimo e altalenante incontro, che distribuisce così 2 punti a Bastia e 1 a Marsciano.

ECOMET MARSCIANO – CONSAUTO SCHOOL VOLLEY BASTIA = 2-3 (25-23; 27-29; 25-20; 19-25; 12-15)

ECOMET MARSCIANO: Brunori 1, Scarabottini 7, Chiucchiù 7, Ambroglini 11, Fagioli (L), Martinoli 2, Cipolletti 9, Gialletti 7, Gierek 27. N.e.: Orlandi, Marinelli, Palomba, Capponi.

CONSAUTO SCHOOL VOLLEY BASTIA: Cei 1, Codignoni 19, Leonelli 12, Buzzavi 4, Ercolanoni 2, Crisanti, Tabai 5, Volaj 29, Mancinelli (L), Lomurno. N.e.: Mecarelli, Ficola (L2), Grimaldi. All.: Marco Gobbini ; Assistente: Alberto Dionigi

Ecomet: (b.s. 13, v. 7, ricez. pos. 58%, prf. 54%, attacco 26%, muri 9, errori 21).

Consauto: (b.s. 9, v. 7, ricez. pos. 42%, prf. 31%, attacco 26%, muri 5, errori 18).

Tonfo School Volley: Firenze si Conferma Bestia Nera

schIncredibile l’effetto che San Michele Firenze ha per le ragazze di coach Sperandio: 11 punti totalizzati dalle toscane in tutto il campionato… e ben 5 strappati proprio alla Limmi, tra andata e ritorno.
Un’occasione persa per le umbre: scappare a 20 punti e diventare praticamente imprendibili; invece ora San Michele si avvicina, anche se il margine dalle zone caldissime della classe è ancora abbastanza consistente.
Ma serve un’altra marcia per non rischiare di sudarsi la salvezza fino all’ultimo set, serve continuità alla School, l’unica cosa che – in questa stagione – non è quasi mai stata pervenuta.
Uniche note liete i 19 rintocchi di Cristina Cruciani, ultima ad arrendersi – come spesso accade – accompagnata ai 13 di un’evanescente Meniconi che – quando c’è – si fa sentire.
Dall’altra parte della rete, a fare la differenza sono le solite Giulia Cheli e Chiara Sacconi, rispettivamente con 22 e 20 punti di personale.

Come all’andata, a partire forte è la Limmi, che – nel primo caso – era addirittura riuscita a portarsi avanti di due set a zero.
Questa volta, invece, il conto si ferma a uno, quando le ragazze di Sperandio sono brave a tracciare il solco con le avversarie al rientro dal secondo tecnico (14-16), riuscendo ad allungare il divario da +2 a +5 (16-21).
Ma ancora una volta, nulla è scontato, tanto che Sacconi suona la carica e Firenze riesce a rientrare in gara; troppo tardi però, e ad aggiudicarsi il primo parziale e la School Volley Bastia (23-25).
Da qui parte allora il duetto Cheli e Sacconi, prolungato e inesorabile, che risulta incredibilmente velenoso per la ricezione School: nel secondo set l’equilibrio si protrae, con – anzi – la School a tenere avanti il muso, in entrambi i time-out tecnici, con il vantaggio minimo e – forse – con la speranza di poter amministrare senza problemi.
Ma a pochi punti dalla chiusura del parziale arriva il break di San Michele e Firenze agguanta e rimonta la Limmi (21-20), per poi lasciarla lì… come se fossero scariche le pile (25-21).
Ristabilito il pari, arriva dunque il colpo di reni delle padrone di casa, che sentono l’odore di impresa – proprio come all’andata – e alzano un muro di 3 punti, che divide le due compagini per l’intero parziale. Non riesce a rientrare in gara la School Volley Bastia ed – anzi – lo svantaggio raddoppia (21-15); prova con l’orgoglio il sestetto ospite a ribaltare, ma Firenze è ormai in fuga (25-20).
Capitan Tosti e compagne rientrano allora in svantaggio sul terreno di gioco e con la paura di non riportare a casa neanche un punticino. L’effetto è subito evidente ai più: reazione rabbiosa Limmi e Cruciani che schiaccia a terra palloni fino ad accumulare 3-4 punti di vantaggio, che non danno però tranquillità.
Alle idi del quarto set, infatti, gira il match, con Firenze che riesce – ancora una volta – ad approfittare del calo delle umbre, e compie il sorpasso decisivo (16-14). Da qui è black-out totale per le ragazze di Sperandio con 5 punti consecutivi per Firenze al rientro dal t.o. tecnico (21-14) e incontro in ghiaccio (25-20).
Sconfitta amara e livello di tempesta perfetta per la School, che deve rialzarsi al più presto… e alla prossima arriva Ravenna.

CS SAN MICHELE FIRENZE – LIMMI SCHOOL VOLLEY BASTIA = 3-1 (23-25; 25-21; 25-20; 25-20)

CS SAN MICHELE FIRENZE: Ristori 4, Puccinelli 11, Brandini 13, Colzi 3, Venturi (L), Bridi 5, Cheli 22, Sacconi 20. N.e.: Martini, Ermini, Romanelli (L2), Testi, Bianciardi, Rossi. All.: Sergio Travaglini; assistente: Giacomo Raffa.

LIMMI SCHOOL VOLLEY BASTIA: Valentini 8, Cruciani 19, Marcacci 2, Castellucci 2, Piccari (L), Tosti 8, Gallina, Nana 8, Ceccarelli, Meniconi 13. N.e.: Pici (L2), Patrignani, Patasce, RIbelli. All.: Gian Paolo Sperandio; assistente: Fabrizio Raspa.

Firenze: (b.s. 8, v. 3, ricez. pos. 68%, prf. 38%, attacco 39%, muri 5, errori 17).
Limmi: (b.s. 4, v.2, ricez. pos. 66%, prf. 47%, attacco 32%, muri 8, errori 11).

La Consauto School Volley Bastia demolisce Trevi

serie-c-school-volley-bastiaNessun problema per le ragazze di coach Gobbini, che si sbarazzano facilmente dell’ultima della classe, Monini Trevi, arenata a quota zero punti. Piena zona play-off – al contrario – per Volaj e compagne, che possono continuare così la propria corsa grazie al tondo 3-0 di San Marco. Mai in discussione il match, con la stessa Lisiena Volaj  mattatrice della serata (15 di personale), ben assistita da Lomurno (7), Tabai (6) e Cei (5).

Un’ora precisa di match e Monini Trevi che non riesce a realizzare più di 16 punti in nessuno dei 3 parziali; fa buona guardia il libero di casa, Alice Mancinelli, nonostante alcune fiammate di Comodi e Carbonari. Allunga in classifica – allora – la Consauto che tornerà in campo Sabato 18 a Marsciano contro la Ecomet, sestetto locale già sconfitto 3-0 all’andata. School Volley Bastia sesta della classe con 28 punti, contro i 23 della Ecomet Marsciano.

Nessun obiettivo sembra precluso: il tandem Gobbini-Dionigi ha già dimostrato di potersela giocare contro tutti… e poi, si sa, i play-off sono un mondo a sé!

CONSAUTO SCHOOL VOLLEY BASTIA – MONINI TREVI = 3-0 (25-15; 25-12; 25-16)

CONSAUTO SCHOOL VOLLEY BASTIA: Cei 5, Mecarelli 2, Codignoni 3, Leonelli 3, Ercolanoni, Ficola (L2), Crisanti 4, Tabai 6, Volaj 15, Mancinelli (L), Grimaldi 3, Lomurno 7. N.e.: Buzzavi. Allenatore: Gobbini Marco; assistente: Dionigi Alberto.

MONINI TREVI: Nocchi 5, Sabbatini (L), Comodi 7, Bozzi 5, Pettinelli 1, Lomoro, Pioli, Sirci 2, Carbonari 6. N.e.: Cecera, Curti, Natalini, Catalucci, Santini, Orsini.

Consauto: (b.s. 5, v. 10, ricez. pos. 64%, prf. 44%, attacco 40%, muri 1, errori 6).
Monini: (b.s. 10, v.3, ricez. pos. 40%, prf. 30%, attacco 24%, muri 2, errori 11).

Passa la Zambelli… Ma che Cuore Limmi!

Francesca ValentiniUn’altra consapevolezza.

Solo questo il fattore che ha permesso alle ragazze della Zambelli Orvieto di fare proprio il derby umbro nella 3a di ritorno di serie B1 girone C. Lo dimostra il fatto che nel secondo set è stata solo la freddezza sotto rete a decidere il parziale, quando la Limmi sembrava poter prevalere per giocarsela alla pari. E, ancora di più, nel terzo e ultimo spezzone di gara dove si è visto di nuovo il grande cuore delle ragazze di coach Sperandio, che vanno a recuperare una decina di punti in un set che sembrava ormai morto e sepolto, con schiacciate di cattiveria, senza alcun timore di fermarsi sulla rete o sul muro avversario. Bicchiere mezzo pieno – dunque – perchè nonostante non siano arrivati punti, si è avuta la conferma di quella luce che, negli occhi del sestetto School Volley, non si vedeva da un po’ di tempo. La rabbia mostrata da Cruciani e Tosti e, soprattutto, la grinta di Francesca Valentini, ha messo in difficoltà Mezzasoma e compagne che – ad un certo punto della gara – pensavano di poter tornare col bottino pieno senza eccessivi sforzi. Buona la prova di carattere anche di Castellucci (8), Marcacci (1), Nana (1), Piccari e Meniconi (3); entrano bene sul terreno di gioco anche Ceccarelli, Gallina ed il secondo libero, Pici.
Davvero troppo cariche – però – le armi della Zambelli, per provare a rosicchiare anche qualche punticino: tutto il sestetto in doppia cifra, con Ubertini che si ferma a 9, ma che rende la solita perfetta performance – e Beatrice Valpiani, 2 punti da palleggiatore, geometrica come sempre.

Nel primo parziale la Limmi entra un po’ contratta, dimostrando un certo timore reverenziale che la Zambelli non perdona: Mezzasoma impone subito i suoi ritmi e sotto rete la più lesta risulta sempre Giulia Kotlar; Orvieto tiene così il vantaggio di 4-5 punti e lo conserva fino alla fine, allungando fino al +7 del 18-25. Al rientro in campo le ragazze della School iniziano a guardarsi negli occhi e con Alessia Castellucci lasciano di sale il muro avversario, passando avanti già al primo tecnico. Prova a tenere botta la Limmi, con un ottimo turno di servizio di Lucia Marcacci, ma Valpiani disegna e Alessandra Guasti rimette il set in parità, con il sorpasso orvietano che arriva sulle soglie del secondo tecnico (14-16). Prova a rientrare la Limmi, con alcuni recuperi spettacolari del libero Piccari e con l’astuzia dei gioielli in maglia bianca che inventano traiettorie e realizzano – come possono – alle spalle della ricezione della Zambelli. Non basta la cattiveria di Tosti e compagne, al photofinish si impone la Zambelli con il 23-25 che si trasforma in 0-2. Strano ed emblematico il terzo ed ultimo set di questa tesissima gara, con la Zambelli che parte fortissimo ed una School quasi arrendevole che non riesce più ad imporsi sul campo. Il parziale da 4-8, diventa addirittura 4-16 con la conseguente girandola di cambi ambo i lati.

Ma quando il match era praticamente terminato, per i più, è Francesca Valentini ad alzare la voce, schiacciando in testa alle avversarie colpi violentissimi; si associano Cruciani e Tosti… e si comporta bene anche il secondo libero, Federica Pici, che fa buona guardia alle compagne, tanto che la School riesce a rimontare fino al 22-24. Coach Solforati è costretto a far rientrare Elisa Mezzasoma per chiudere il match. Ma che brividi… e che cuore School!

LIMMI SCHOOL VOLLEY BASTIA – ZAMBELLI ORVIETO = 0-3 (18-25; 23-25; 22-25)

LIMMI SCHOOL VOLLEY BASTIA: Castellucci 8, Tosti 6, Cruciani 7, Meniconi 3, Nana 1, Marcacci 1, Piccari (L1), Valentini 8, Gallina, Ceccarelli, Pici (L2). N.E. – Patasce,  Ribelli, Patrignani. All. Gian Paolo Sperandio e Fabrizio Raspa.

ZAMBELLI ORVIETO: Mezzasoma 13, Montani 12, Guasti 11, Kotlar 10, Ubertini 9, Valpiani 2, Rocchi (L1), Vujevic, Rumori. N.E. – Ginanneschi, Donarelli, Deanesi. All. Matteo Solforati e Giuseppe Iannuzzi.

Limmi(b.s. 9, v. 6, muri 5, errori 9).
Zambelli (b.s. 1, v. 2, muri 3, errori 28).

Arbitri: Chiara Mochi ed Aldo Fogante.

Limmi tra volley e solidarietà: Sabato è derby con Orvieto!

soliDue indizi non fanno una prova, ma due prestazioni più che convincenti per le ragazze della Limmi School Volley Bastia, fanno tirare un bel sospiro di sollievo a tutto l’ambiente.
Finalmente La School sembra aver ritrovato fiducia nei propri mezzi e la netta vittoria di Cesena ne è il chiaro esempio; ora però è di vitale importanza dare continuità e continuare ad inanellare punti per tenersi sempre più distanti dalle zone pericolose.
Sabato le atlete di coach Sperandio tornano al Pala Giontella di Bastia Umbra, dove affronteranno le “cugine” della Zambelli Orvieto, seconde in classifica con una sola lunghezza di distanza dalla Coveme di San Lazzaro.
Serviranno dunque tutte le energie fisiche e – soprattutto – mentali per frenare la corsa della Zambelli… ma questa Limmi può tutto.

Le avversarie

Le orvietane sono reduci dalla non brillantissima vittoria contro Ecoenergy 04 Moie, tra le mura amiche, arrivata solo al tie-break e che, quindi, è costata un prezioso punto alla Zambelli.
Migliori realizzatrici dell’incontro e – dunque – potenziali pericoli da tenere sotto controllo, la centrale #4, Montani, e l’opposto #9, Mezzasoma.

L’iniziativa

Nel frattempo la Limmi, 9a in campionato con 17 punti, dopo l’ottima prestazione con la prima della classe e il trionfo di Cesena, ha accompagnato i successi sul campo a quelli nel sociale.
Le ragazze – infatti – hanno posato per un particolare calendario che partirà da Aprile 2017 per arrivare ad Aprile 2018: il ricavato sarà devoluto alle popolazioni di San Pellegrino di Norcia, colpite dal recente sisma. Presto – la presentazione ufficiale è prevista per Marzo – sarà possibile contribuire alla nobile causa, ideata da Laura Cartocci e realizzata grazie alla collaborazione del salone di parrucchieria di Gianni Marcantonini e al trucco di Carla Giommi. Un plauso – dunque – a tutti colori che si sono impegnati in questa iniziativa volta a supportare la ricostruzione di San Pellegrino e della felicità dei suoi abitanti.

Ma intanto…

c’è un importante e delicato incontro di pallavolo da disputare.
Previsto per Sabato 11 Febbraio, alle ore 21:15, presso il Palazzetto di viale Giontella a Bastia Umbra -ingresso gratuito-, il match sarà diretto dai fischietti di Chiara Mochi ed Aldo Fogante.
(Doppio) appuntamento da non perdere…

Limmi School Volley Bastia: 3 punti d’oro e Cesena è KO

serie-b-school-volley-bastiaPunteggio fotocopia del match d’andata, con la School Volley Bastia che liquida agevolmente la questione Cesena grazie ad un netto 0-3, che consente alle ragazze di Sperandio di continuare ad inanellare punti decisivi.
Tre punti importantissimi, perchè consentono a Tosti &co. di scavalcare proprio il Volley Club di Cesena e le cugine di San Giustino, portandosi a +6 dalle zone caldissime della classe (ad oggi Montesport, con 11 punti sarebbe l’ultima delle retrocesse).
Match mai in discussione con una ritrovata Limmi che fa da schiaccia-sassi e costringe Cesena ad arrendersi in 3 set, senza mai arrivare a 20 punti.
A guidare le proprie compagne sono ancora i pilastri della School, le due sempreverdi Cristina Cruciani e Silvia Tosti, che realizzano rispettivamente 14 e 13 punti; 10 punti per Nana e Castellucci; 7 per Meniconi e 2 per la palleggiatrice Marcacci. Al di lá della rete arriva in doppia cifra solo il capitano di una nave colpita duro, Alice Piolanti, l’ultima ad arrendersi (10).
È tornato l’entusiasmo in casa School, una nuova primavera che vede le umbre desiderose di iniziare un altro campionato, lasciando indietro qualche svarione di troppo nel girone di andata. C’è consapevolezza nei propri mezzi, c’è di nuovo coesione… così, nulla è precluso.

VC CESENA RIV – LIMMI SCHOOL VOLLEY BASTIA = 0-3 (16-25; 17-25; 18-25)

VC CESENA RIV: Calisesi 2, Altini 1, Fabbri (L), Gardini 8, Brina 8, Leonardi 8, Piolanti 10, Di Fazio 4, Bertolotto 2. N.e.: Grassi, Baravelli, Ravaioli (L2). Allenatore: Andrea Simoncelli; assistente: Edoardo Nanni.

LIMMI SCHOOL VOLLEY BASTIA: Cruciani 14, Marcacci 2, Castellucci 10, Piccari (L), Tosti 13, Nana 10, Meniconi 7. N.e.: Pici (L2); Valentini, Patrignani, Patasce, Gallina, Ceccarelli, Ribelli. Allenatore: Gian Paolo Sperandio; assistente: Fabrizio Raspa.

Vc Cesena: (b.s. 5, v.2, ricez. pos. 69%, prf. 51%, attacco 28%, muri 8, errori 10).
Limmi: (b.s. 2, v. 3, ricez. pos. 73%, prf. 48%, attacco 40%, muri 10, errori 5).

Non Perdete la Prossima Gara!

  SCHOOL VOLLEY BASTIA vs ZAMBELLI ORVIETO

Sabato 11 Febbraio Ore 21:15 PalaGiontella Bastia Umbra

La Limmi c’è: School Volley battuta solo al tie-break da San Lazzaro

image11Eccola la reazione d’orgoglio che tutto l’ambiente aspettava dalle ragazze della Limmi School Volley Bastia.

Ecco servita la prestazione che permette alla School di rialzare la testa, e concede qualche rimpianto per i troppi punti lasciati indietro.

Cinque set giocati da vere leonesse, a combattere su tutti i palloni, come ha sempre chiesto coach Sperandio: peccato perchè la Limmi avrebbe potuto anche fare suo il bottino pieno, dopo essere passata avanti 1-0 e poi 2-1, ma davvero questa volta non si poteva chiedere di più. Altro punto strappato alle prime della classe e rinnovato il messaggio che arriva forte e chiaro a tutte le contendenti: queste ragazze non mollano mai, e possono vincere con tutti.

Bene Castellucci e Cruciani, che lasciano di sale il muro avversario in più di un’occasione e realizzano – rispettivamente – 19 e 18 punti di personale. Buona la prova anche di Lucia Marcacci, sempre puntuale in palleggio e che si “regala” anche 5 punti – quelli di astuzia, i suoi. Decisiva anche Martina Piccari, il libero – Spiderman – che si supera in diverse occasioni e tiene a galla capitan Tosti & co. Segnali positivi anche dalle più giovani, con Christelle Nana pedina inamovibile del sestetto, con Lucrezia Ceccarelli pronta ad intervenire in sostegno alla causa; si mette in mostra anche Giulia Ribelli, che si ritaglia il suo spazio e mette in serie un periodo positivo di 5 servizi di fila nel terzo parziale. Per le avversarie solita ottima prestazione di Focaccia (16), Pinali (15)e Visintini (12), con Serena Vece (23) a fare la differenza nei momenti clou dell’incontro.

Nel primo set parte subito a tappe forzate la Coveme di San Lazzaro, che prova ad imporre il proprio ritmo (5-10), ma la Limmi non ci sta a lasciare scappare le avversarie e Castellucci con la potenza del suo braccio destro rimette in equilibrio il set e, addirittura, sigla il sorpasso per la School (12-10); accusa il colpo la capolista, che non riesce a contrastare Alessia Castellucci, nè a leggere le fast della centrale Cruciani, e la School Volley Bastia può allungare fino al 17-13, quando coach Casadio chiama il time-out per San Lazzaro. Quando il parziale sembra in discesa, ecco allora che Visintini e Vece si caricano sulle spalle la Coveme e spaventato non poco coach Sperandio riportandosi sul -1 (21-20), ed il time-out questa volta è chiesto proprio dalla panchina umbra. Pausa efficace e Limmi rigenerata, con il muro che va a respingere l’offensiva di Pinali e School che chiude il primo sul 25-21.

Non arriva subito il colpo di reni della Coveme che, anzi, sembra accusare lo svantaggio e Silvia Tosti porta le compagne avanti di due sull’11-9; tiene il vantaggio la School Volley, in una fase interlocutoria del set in cui si va punto a punto; 16-14 al secondo tecnico, ma al rientro è il turno di servizio di Serena Vece a ribaltare le sorti del parziale (17-18) e coach Sperandio è costretto al time-out. Non molla la Limmi che torna avanti con un colpo dei suoi della palleggiatrice Marcacci (20-19), ma è ancora Serena Vece – decisiva – a mettere la freccia (21-22); entra anche Francesca Valentini, ma è tardi per una School Volley che deve arrendersi al 22-25 delle ospiti.

Nel terzo parte forte la prima della classe (0-3), che si vede però rimontare da una Limmi dal cuore grande; ace Meniconi e 3-3, con il set riportato sul pari. E’ ancora Beatrice Meniconi a fare la differenza nell’inizio di set e dopo lo svantaggio iniziale, la Limmi passa sul +4 (10-6) e time-out Coveme; ma San Lazzaro profitta della tregua per rimettere in ordine le idee e ristabilisce il pari (12-12). Ma quando Tosti e Cruciani sentono odore d’impresa, salgono in cattedra e non lasciano altro che briciole alle difese avversarie: tiene il vantaggio di due punti la School, che allunga di forza fino al 22-16, che archivia il set. Bandiera bianca per la Coveme e Cruciani schiaccia a terra il 25-17 che assicura un punticino alle umbre.

Gustoso ed equilibratissimo l’incontro, che vede – nel quarto set – partite all’arrembaggio San Lazzaro, che sa di non poter concedere altri punti alla School, e al primo tecnico è già +4 per il sestetto ospite. Ci provano Castellucci e Meniconi, ma la Coveme tiene il muso avanti finchè, la solita, Serena Vece allunga sul 13-16, che indirizza la partita in acque più tranquille per San Lazzaro; si attacca con le unghie e con i denti la School al set, ma Focaccia e Pinali non fanno rientrare il sestetto di coach Sperandio e mantengono il prezioso vantaggio di 3 punti che conduce al 22-25.

Sarà allora il tie-break a decretare la vincitrice di un match vietato ai deboli di cuore. Scampoli di gran volley al Palazzetto di San Marco e tanti complimenti di qua e di là della rete. Set “supplementare”, che conferma l’incredibile andamento in equilibrio dei precedenti; si va punto a punto, con spettacolari difese e potentissimi attacchi, fino al 9-9. Il punto numero 10 se lo assicura la Coveme che, subito dopo, recupera incredibilmente un pallone che sembrava ormai destinato a morire fuori dal terreno di gioco, ma la capolista dimostra tutte le proprie qualità d’insieme e con un solo colpo rompe l’equilibrio, si porta sul doppio vantaggio e sposta l’inerzia del match tutta dalla propria parte, atterrendo la School. Entra ancora nel finale Francesca Valentini, ma nulla può contro una fortissima Coveme San Lazzaro, che non perdona e si assicura i due punti rimasti in palio (11-15).

LIMMI SCHOOL VOLLEY BASTIA – COVEME SAN LAZZARO VIP = 2-3 (25-21; 22-25; 25-17; 22-25; 11-15)

LIMMI SCHOOL VOLLEY BASTIA: Valentini, Cruciani 18, Marcacci 5, Castellucci 19, Piccari (L), Tosti 12, Nana 7, Ceccarelli, Meniconi 6, Ribelli. N.e.: Pici (L2), Patrignani, Patasce, Gallina. Allenatore: Gian Paolo Sperandio; assistente: Fabrizio Raspa.

COVEME SAN LAZZARO VIP: Migliori 1, Forni 2, Galetti (L), Lombardi 3, Focaccia 16, Pinali 15, Spada 9, Casini, Vece 23, Visintini 12. N.e.: Ciccimarra. Allenatore: Claudio Casadio; assistente: Francesco Guarnieri.

ARBITRI: Claudio Spartà di Catania ed Emma Vincenzo di Pietraperzia.

Limmi: (b.s. 7, v. 5, ricez. pos. 64%, prf. 38%, attacco 29%, muri 6, errori 11).

Coveme: (b.s. 15, v. 6, ricez. pos. 67%, prf. 49%, attacco 34%, muri 11, errori 19).

SCHOOL VOLLEY: AMARA SCONFITTA CON MONTALE RANGONE

Nell’ultima giornata del girone d’andata la Limmi School Volley Bastia manca il riscatto e termina nuovamente al tappeto, ma la classifica della serie B1 femminile resta immutata. Pur con le atlete contate la Emilbronzo 2000 Montale Rangonescende in campo credendoci di più e, dopo aver soffiato allo sprint il primo set, va ad espugnare il palazzetto di San Marco. La generosa Tosti non è riuscita da sola a combattere contro le emiliane che in attacco si sono dimostrate molto efficaci. A conti fatti, seconda frazione a parte, i valori tecnici si sono equivalsi, ma le scolare hanno pagato pesantemente il maggior numero di errori commessi. La situazione di classifica è sempre a rischio ma la salvezza è alla portata della squadra biancoazzurra.

LIMMI SCHOOL VOLLEY BASTIA – EMILBRONZO 2000 MONTALE RANGONE = 0-3

(23-25, 18-25, 21-25)

BASTIA UMBRA: Tosti 15, Cruciani 9, Castellucci 7, Nana 5, Meniconi 4, Marcacci 1, Piccari (L1), Valentini 7, Ceccarelli 1. N.E. – Patrignani, Patasce, Gallina, Ribelli, Pici (L2). All. Gian Paolo Sperandio.

MONTALE RANGONE: Marc 15, Fronza 12, Ferretti 11, Mendola 8, Mascherini 5, Castellani Tarabini 2, Balzani (L), Del Romano 1. N.E. – Saccani. All. Marcello Mescoli.

Arbitri: Marco Perotti e Mirko Girolametti.

LIMMI (b.s. 2, v. 2, muri 3, errori 19).

EMILBRONZO (b.s. 3, v. 3, muri 8, errori 10).

LA SCHOOL VOLLEY È CORSARA A SAN GIUSTINO

Un derby a appassionante quello della serie B1 femminile. Le ospiti della Limmi School Volley Bastia si sono imposte, non senza fatica, sulle cugine della Sia Coperture San Giustino. Tutti i parziali sono stati archiviati con un distacco minimo, evidenziando un sostanziale equilibrio di valori tecnici. Due le differenze fondamentali: la prima è nel servizio, la seconda è nel muro, dove le altotiberine hanno inciso rispettivamente per undici e quattordici volte, risultando più efficaci. Alla fine però i molteplici errori sono stati determinanti perché le padrone di casa ne hanno commessi in misura molto maggiore sconvolgendo le buone performance nei fondamentali punto. La situazione è sempre delicata per entrambe dato che in coda Montespertoli ha mosso la classifica ed il vantaggio sulla zona rossa è sempre ridotto al lumicino.

SIA COPERTURE SAN GIUSTINO – LIMMI SCHOOL VOLLEY BASTIA = 2-3

(21-25, 19-25, 22-25, 25-27, 13-15)

SAN GIUSTINO: Cornelli 24, Barbolini 16, Rosa 13, Lisandri 8, Spicocchi 5, Lavorenti 5, Krasteva (L1), Marinangeli 7. N.E. – Leonardi, Sorrentino, Bartolini, Cosetti (L2). All. Pietro Camiolo.

BASTIA UMBRIA: Valentini 21, Tosti 13, Cruciani 10, Castellucci 9, Nana 7, Marcacci 7, Piccari (L1), Meniconi 13, Ceccarelli, Gallina, Ribelli. N.E. – Patrignani, Pici (L2). All. Gian Paolo Sperandio.

Arbitri: Matteo Mannarino e Luca Pescatore.

SIA (b.s. 7, v. 11, muri 14, errori 25).

LIMMI (b.s. 4, v. 5, muri 11, errori 16).

Scivolone School Volley: Montesport Passa al Tie-Break

image11Pomeriggio amaro per Tosti e compagne che si illudono facendo propri i primi due parziali, ma Sacchetti e Falsini suonano la carica e Montesport ribalta l’esito.

Punti importanti lasciati per la strada: forse è questo il tasto più dolente dello scivolone della Limmi School Volley Bastia. Contro la penultima della classe, infatti, il punticino rimediato sta troppo stretto a coach Sperandio, che aveva assaporato il bottino pieno già a meno di un’ora di gioco.Tengono botta la giovane Christelle Nana e l’attesa Alessia Castellucci, ma dai pilastri della School si può pretendere sempre di più. Dall’altra parte del terreno di gioco ottima performance per Carolina Sacchetti che, con i suoi 25 punti, indirizza l’incontro in acque familiari.

Inizia bene la Limmi con una Castellucci imprendibile, che in società con Cruciani e Valentini porta subito avanti la School.
Sacchetti e Pistolesi, però, riescono ad appoggiarsi con astuzia al muro umbro e – complice qualche svarione difensivo – permettono a Montesport di mettere il muso avanti al primo tecnico. E’ proprio l’ace di Giulia Pistolesi a siglare il 9-12 che costringe Sperandio al time-out. Ma da lì, c’è solo la School Volley Bastia: profetico il dettato del coach e ragazze che recepiscono alla perfezione lasciando ferme le ospiti; al secondo tecnico è 16-12. Quando sembra finita, Montesport rimette in pari il set, e lo tiene vivo punto a punto fino all’ace di Castellucci, che spezza l’equilibrio e spiana la strada al 25-23 targato School Volley.

Canovaccio simile, ma molto più equilibrato, nel secondo parziale, che vede l’incontro avanzare punto a punto grazie alla potenza delle schiacciatrici in gioco e – soprattutto – ad un po’ di confusione post-festività, che si fanno sentire. A spuntarla è ancora una volta il sestetto di Sperandio e Raspa, con Lucia Marcacci che, al termine di un combattutissimo punto, si inventa il tocco che elude Montesport e fa 25-22.
2-0 e tutto tranquillo per la Limmi, ma quando sembra che sia finita… si sa. E così è, in effetti, per le ragazze di casa che sprofondano in un clamoroso black-out e regalano una ghiottissima opportunità a Sacchetti e compagne che ringraziano ed approfittano.

Assolutamente spettacolare il terzo parziale, che mostra lo sbalzo d’orgoglio del sestetto ospite con la Limmi School Volley Bastia che non sta a guardare e tiene botta, nonostante dimostri un po’ di stanchezza.Con alti e bassi il ping-pong Castellucci-Sacchetti, Cruciani-Falsini, si protrae fino al 17-17; e da qui è puro spettacolo. Un punto per parte, azioni prolungate e difese allo stremo delle forze; emblema è la rincorsa di Sacchetti che arriva fino ai tavoli a bordo campo per recuperare in tuffo un pallone già dato per morto; 22-22; eccolo il magic-number che paralizza la School e lancia Montesport: 22-25 ed ora le ragazze di Montespertoli ci credono.

Il quarto parziale è davvero un incubo per le ragazze di casa, un duro colpo al morale che sarà poi decisivo.
Non c’è partita, 2-8 al primo tecnico e occhi sbarrati per le sei in maglia bianca. Ne approfitta Montesport per dilagare, e il sestetto di Buoncristini si assicura il tie-break, senza rischiare mai nulla: 13-25 è il sonoro parziale, e l’inerzia ora è tutta spostata nel campo delle ospiti.Nonostante il colpaccio, riparte fortissimo la School, ed è subito 3-0; ma si cullano troppo presto le ragazze di Sperandio ed arriva puntuale la risposta di una scatenata Sacchetti che, da qui, è praticamente indifendibile: 3-5 e time-out School.

Fa quadrato Montesport che rosicchia punticino dopo punticino; la School Volley rimane attaccata, ma non riesce a recuperare i 3 punti di distacco che si porta fino al triste epilogo. Un punto assolutamente amaro; 2 punti buttati e consegnati ad una squadra che, ora, agguanta proprio la Limmi in classifica.

LIMMI SCHOOL VOLLEY BASTIA – MONTESPORT FI = 2-3 (25-23; 25-22; 22-25; 13-25; 11-15).

LIMMI SCHOOL VOLLEY BASTIA: Valentini 11, Cruciani 14, Marcacci 2, Castellucci 15, Piccari (L), Tosti 10, Gallina, Nana 14, Meniconi. N.e.: Pici (L2), Patasce, Ceccarelli, Ribelli. All.: Gian Paolo Sperandio.

MONTESPORT FI: Storni 4, Pistolesi 12, Balducci 1, Bechelli, Cassimirri 2, Falsini 18, Calamai 12, Ceccatelli, Lepri (L), Sacchetti 25. N.e.: Coppini, Callossi. All.: Pietro Buoncristini.

ARBITRI: Chiara Santangelo di Catania; Emanuela Fabri di Velletri.

Limmi: (b.s. 10, v. 7, ricez. pos. 67%, prf. 47%, attacco 27%, muri 8, errori 20).

Montesport: (b.s. 10, v.3, ricez. pos. 64%, prf. 47%, attacco 32%, muri 5, errori 19).

Prossima Gara B1 F Girone C

Sabato 4 Marzo SAN MARCO  Perugia ore 17:30
School Volley Bastia
Conad Sicomputer Rav

Scopri di più

Risultati B1 Girone C Giornata 17

CS San Michele FirenzeSchool Volley Bastia3-1
Emilbronzo 2000Sia Coperture S.Giustino3-0
VC Cesena RIVCoveme S.Lazzaro VIP0-3
Zambelli OrvietoCMC Olimpia Ravenna1-3
Conad Sicomputer RavMontesport FI3-0
Ecoenergy 04 MoieGramsci Pool Volley3-1
Tuum Perugia VolleyVideomusic-FGL3-1

Classifica B1 Femminile Girone C

P.SquadraPt
1Conad Sicomputer Rav41
2Coveme S.Lazzaro VIP40
3Zambelli Orvieto
39
4CMC Olimpia Ravenna
39
5Tuum Perugia Volley
36
6Ecoenergy 04 Moie29
7Emilbronzo 200026
8Videomusic-FGL26
9Sia Coperture S.Giustino19
10School Volley Bastia
17
11VC Cesena RIV15
12CS San Michele Firenze11
13Montesport FI11
14Gramsci Pool Volley8



Facebook

Instagram

Twitter