Torneo Nazionale Memorial Sulpizi

LIMMI: SALVEZZA CONQUISTATA!

salvezzaÈ arrivato finalmente il verdetto del girone C: salvezza aritmetica per la Limmi School Volley Bastia del tandem Sperandio-Raspa, che possono finalmente tirare un bel sospiro di sollievo.

Indolore la sconfitta al tie-break con Montesport per le atlete umbre, che profittando della sconfitta di San Michele Firenze con la capolista Zambelli Orvieto possono festeggiare con 2 giornate di anticipo il traguardo tanto agognato. Particolarmente ispirata, proprio nel giorno del suo compleanno, una super Silvia Tosti, capitano trascinatore di questa vincente spedizione; 18 punti di personale per lei, con Castellucci e Cruciani che la assistono rispettivamente con 15 e 13 realizzazioni. Quota 18 anche per Sacchetti, dall’altra parte della rete, con 14 e 13 punti per Callossi e Falsini.
Vittoria amara per Montesport, che serve all’orgoglio ma non alla classifica; la più dolce delle sconfitte per la Limmi, che strappa il biglietto per la prossima stagione di B1!

Partenza sprint di Montesport, con Sacchetti e compagne che vogliono salutare i propri sostenitori nel migliore dei modi, nonostante la retrocessione già arrivata nello scorso turno con la sconfitta nel derby. Primo set equilibrato, con Falsini e le altre, peró, che riescono a mettere lo zampino avanti sul risultato, grazie ad un finale di set positivo per le fiorentine, che si assicurano il 25-21 dell’1-0. Non arriva subita la risposta della Limmi, che accusa – anzi – il colpo e consente a Montesport di allungare anche nel secondo set, beneficiando dell’inerzia tutta spostata dalla parte delle ragazze di casa; dalla seconda parte del set Montesport scappa, nonostante il tentativo di Tosti e compagne di riprendere le avversarie, e raddoppia il risultato pregustando la vittoria finale (25-21).

Nel momento di maggior spinta del sestetto locale, arriva puntuale il risveglio della Limmi, che la spunta in un terzo set comunque equilibrato, grazie ad una reazione d’orgoglio ampiamente nelle corde di Castellucci e le altre. Nel quarto set c’è solo la Limmi, che approfitta del timore delle ragazze di Montesport, e completa così la rimonta schiacciando Sacchetti e compagne, assicurandosi così il tie-break e – almeno – un punto fondamentale.

Nel quinto parziale parte fortissimo la Limmi, ipotecando il match (2-5), ma Montesport non ci sta a vedersi ribaltare il match e rimette  tie-break in parità a quota 10.
Al photo-finish è proprio Montesport a spuntarla, ma la festa è tutta della Limmi, con la salvezza arrivata a due settimane dal termine!

MONTESPORT – LIMMI SCHOOL VOLLEY BASTIA = 3-2 (25-21; 25-21; 19-25; 15-25; 15-11)

MONTESPORT: Pistolesi 10, Balducci 1, Bechelli 4, Cassimirri 9, Falsini 13, Calamai 5, Callossi 14, Ceccatelli 1, Lepri (L), Sacchetti 18. N.e.: Storni, Coppini. All.: Pietro Buoncristini; ass.: Fabrizio Balducci

LIMMI SCHOOL VOLLEY BASTIA: Pici (L), Valentini 9, Cruciani 13, Marcacci 3, Castellucci 15, Piccari (L), Tosti 18, Gallina, Nana 5, Ceccarelli 3, Meniconi 3. N.e.: Patrignani, Patasce. All.: Gian Paolo Sperandio; ass.: Fabrizio Raspa.

Montesport: (b.s. 10; v. 8; ricez. pos. 73%; prf. 51%; attacco 29%; muri 6; errori 23).
Limmi: (b.s. 5; v. 2; ricez. pos. 66%; prf. 50; attacco 30%; muri 13; errori 14.)

IMPRESA CONSAUTO: CADE LA VIS FIAMENGA

serie-c-school-volley-bastiaDimostrazione di forza quella della Consauto School Volley Bastia, che al termine di una combattutissima disputa riesce ad avere la meglio – al tie-break – sulla Vis Fiamenga Foligno, che perde così il secondo posto in classifica.
2 punti fondamentali per agguantare la Vitt Chiusi in graduatoria e superarla grazie al maggior numero di partite vinte fino ad ora.
Funziona bene il rodato tridente Volaj, Grimaldi, Leonelli con 10 punti che arrivano direttamente dal palleggio – ottima in questo senso la prova di Valeria Ercolanoni – ed ecco allora l’ennesima conferma del valore assoluto del roster di coach Gobbini, ben amalgamato e pieno di risorse.
Nella Vis Fiamenga è Celeste Camilli a distinguersi, con 19 punti di personale.

Oltre due ore di gara e tanto bel volley, con la School Che parte fortissimo, facendo gli onori di casa ai danni di una disorientata Vis, che rimane indietro e non riesce mai a riprendere Volaj e compagne nel primo parziale (25-11).
Nonostante l’entusiasmo crescente, peró, Camilli prova subito a caricarsi le atlete ospiti  sulle proprie spalle: ne esce fuori un secondo set davvero spettacolare ed equilibrato, con vantaggi minimi, sorprassi e controsorpassi, che vedono – alla fine – prevalere la Vis Fiamenga grazie ad un colpo di reni che permette alle ospiti di siglare il punto del 21-25.
Inerzia che si sposta allora tutta dalla parte delle atlete folignati, che impongono il proprio ritmo e lasciano indietro – nel terzo parziale – il sestetto del tandem Gobbini-Dionigi, che non riesce a prendere le misure alle avversarie.
Scappa la Vis, che completa così il ribaltone portandosi avanti sull’1-2 e pregustando già il successo (16-25).
Sulle ali dell’entusiasmo Baldoni, Maiuli & co. guidano anche il quarto set, desiderose di non lasciare neanche le briciole ad una Consauto che pur merita (12-16).
Ma quando tutto sembra finito, la School Volley Bastia trova nel proprio gruppo la forza e l’orgoglio di riprendere il match e compie l’ennesimo sorpasso dell’incontro, assicurandosi il tie-break (25-20).
Nel set “supplementare” è la stanchezza a prevalere sulla brama di punti, soprattutto per la Vis, che non riesce a mantenersi a galla e permette alla Consauto la fuga decisiva (10-5), che consegna vittoria e due punti alle ragazze di casa (15-7).

CONSAUTO SCHOOL VOLLEY BASTIA – VIS FIAMENGA VOLLEY FOLIGNO = 3-2 (25-11; 21-25; 16-25; 25-20; 15-7)

CONSAUTO SCHOOL VOLLEY BASTIA: Cei 1, Codignoni 6, Leonelli 11, Buzzavi 4, Ficola, Ercolanoni 10, Crisanti, Tabai 8, Volaj 14, Mancinelli (L), Grimaldi 12. All.: Marco Gobbini; ass.: Alberto Dionigi.

VIS FIAMENGA VOLLEY FOLIGNO: Stella 9, Baldoni 12, Sechi 8, Camilli 19, Maiuli S. 13, Tredici, Antonini (L), Di Arcangelo. N.e.: Benincasa, Maiuli M., Salvi, Trabalza (L2), Carletti.

Consauto: (b.s. 1; v. 17; ricez. pos. 37%; prf. 27%; attacco 29%; muri 6; errori 16).
Vis Fiamenga: (b.s. 7; v. 11; ricez. pos. 42%; prf. 23%; attacco 29%; muri 8; errori 22).

Limmi SVB – Olimpia: Spettacolo al PalaGiontella

image11Davvero entusiasmante l’incontro valido per la 10a di ritorno di questo equilibratissimo girone C, che ha visto contendersi il bottino in palio due sestetti dagli interessi opposti, ma che hanno dimostrato di parlare lo stesso linguaggio sportivo, nonostante i punti di differenza in graduatoria.
La spunta al photo-finish la compagine che forse aveva più fame di punti, l’Olimpia Ravenna di coach Breviglieri, che rimane in corsa per il titolo (a -4 dal tandem di testa Zambelli Orvieto e Conad Sicomputer Ravenna) e di certo per i Play-Off. Ma grande prova di carattere per la Limmi School Volley Bastia, che ha più volte l’opportunità di portare a proprio favore il match, e che dimostra di poter ambire a mete ben più “alte” di un 10 posto un po’ bugiardo (n.b. con soli 3 punti in più la Videomusic Castelfranco occupa la settima posizione). Quando il gioco si fa duro, la Limmi non può prescindere dalle colonne sempreverdi Tosti e Cruciani, con una Beatrice Meniconi ancora in crescita e – a tratti – imprendibile. Per la Cmc Olimpia Ravenna è Giada Benazzi a fare la differenza, con 20 punti di personale ed un turno di servizio davvero velenoso.

Inizio di match che rispecchia l’andamento assolutamente equilibrato dell’intero incontro, con Peretto e Meniconi che scaldano i motori sfruttando la potenza dei propri colpi; ha la meglio l’atleta umbra, assistita da una brillante Silvia Tosti che d’astuzia guadagna un minimo vantaggio per le sue compagne (8-6). Nella fase mediale del primo parziale è ancora un favorevole turno di servizio di Beatrice Meniconi a consentire alla Limmi di allungare, costringendo coach Breviglieri al time-out. Ma quando la School sembra poter scappare (16-11), arrivano 3 colpi vincenti consecutivi per l’Olimpia che chiamano al t.o. questa volta coach Sperandio.
Ma nel finale di set è Valentini show: la Limmi allunga e l’atleta con il 2 dietro la maglia schiaccia a terra di rabbia il punto dell’1 a 0 (25-17).
Inerzia del match tutta spostata dalla parte delle padrone di casa che, con capitan Tosti, ripartono subito alla grande (5-1); Neriotti e Benazzi suonano però la carica e l’Olimpia riagguanta il pari con il 5-5 che Sperandio non prende bene, ma al primo tecnico è ancora avanti la Limmi con un missile terra-aria di Francesca Valentini (8-6).
Prende coraggio il sestetto di casa, con Cristina Cruciani che trova le misure giuste e indirizza il set dalla parte della School Volley Bastia (16-11), ma il black-out delle umbre consente a Benazzi e compagne di risalire e si torna addirittura sul 19-19. Ping-pong di emozioni, ma è ancora Tosti a compiere il colpo di reni per la School che va avanti +3 (22-19), prima di spegnersi, però, sul più bello: ringrazia l’Olimpia, che – con 6 punti consecutivi – rimette in parità un match che si era complicato e non poco (22-25).
Non accusa di certo il colpo la Limmi, che riparte fortissimo con l’ace di Lucrezia Ceccarelli e – ancora con Valentini – passa avanti al primo tecnico (8-4). Rimonta però l’Olimpia, che ora gusta il bottino pieno, e così nella fascia centrale del set si va punto a punto con le due compagini che si fronteggiano ad armi pari. Alla lunga prevale però l’esperienza del sestetto ospite, che allunga sulla School e completa la rimonta (17-25).
Più di un’occasione sprecata per la School Volley Bastia, e – forse – proprio per questo non ci sta ad arrendersi il sestetto del tandem Sperandio-Raspa, che – sotto 0 a 3 – torna subito avanti (8-7). Si innalzano le torri Cruciani e Tosti e la Limmi scappa, di prepotenza, prendendo il largo su un’Olimpia che non riesce a prendere le contromisure adatte alla rabbia della School (16-9). Si inizia a percepire odore di tie-break, tanto che il parziale scorre avanti senza eccessivi problemi per la Limmi che, controllando, si assicura – almeno – un punto (25-17).
Dopo oltre due ore di gioco tanta stanchezza, ma anche tanta voglia di prevalere si traducono in un tie-break spettacolare che riproduce fedelmente l’equilibrio e il fascino dell’intero incontro. Trova due punti di vantaggio l’Olimpia Ravenna, che porta avanti preziosamente fino all’ace di Ceccarelli (9-10), che spezza l’entusiasmo ospite e permette alla Limmi di rimettere – di nuovo – sul pari il risultato (11-11).
Botti finali e tanta tensione sui volti delle atlete: a prevalere è il sestetto ospite dell’Olimpia Ravenna (12-15), che ottiene i due punti rimasti in palio, ma al termine di una gara davvero equilibrata fino alla fine e, soprattutto, molto spettacolare!

LIMMI SCHOOL VOLLEY BASTIA – CMC OLIMPIA RAVENNA = 2-3 (25-17; 22-25; 17-25; 25-17; 12-15)

LIMMI SCHOOL VOLLEY BASTIA: Pici (L), Valentini 9, Cruciani 12, Marcacci 4, Castellucci 5, Piccari (L), Tosti 16, Gallina, Nana, Ceccarelli 6, Meniconi 15. N.e.: Patrignani, Patasce, Ribelli. All.: Gian Paolo Sperandio; ass.: Fabrizio Raspa.

CMC OLIMPIA RAVENNA: Peretto 8, Bandini, Rossini 17, Panetoni (L), Assirelli 12, Lancellotti 3, Neriotti 14, D’Aurea, Benazzi 20, Dametto. N.e.: Laghi, Babbi. All.: Marco Breviglieri; ass.: Simone Bendandi.

ARBITRI: Michele Brunelli e Martin Polenta di Ancona

Limmi: (b.s. 4; v. 5; ricez. pos. 69%; prf. 41%; attacco 35%; muri 4; errori 17.)
Olimpia: (b.s. 11; v. 6; ricez. pos. 67%; prf. 49%; attacco 33%; muri 6; errori 23.)

LIMMI: CON L’OLIMPIA SI TORNA A BASTIA

Christelle NanaUltimi botti di campionato in questa serie B1 che volge al termine.
I molti verdetti ancora in ballo e la voglia di dimostrare le proprie qualità fino alla fine, però, preannunciano interessanti scontri in programma come quello che vedrà davanti le ragazze della Limmi School Volley Bastia alla Cmc Olimpia Ravenna.
Per l’occasione si torna al palazzetto di via Giontella, a Bastia Umbra, con match in programma Sabato sera alle 21:15.

Arriva in Umbria uno dei sestetti ancora coinvolti nella lotta per il titolo, visto che la Cmc Olimpia Ravenna è attualmente quarta a -5 dalle cugine della Conad Sicomputer, altra compagine ravvennate in gara in un incredibile derby di alta quota.
Servono punti – dunque – all’Olimpia, anche perchè da dietro preme un’altra umbra, la Tuum Perugia, che – a meno 2 dalla Cmc – sarebbe ad oggi la prima delle escluse dai Play-Off.
Ravenna ha lasciato un punto in casa, nell’ultimo turno, in quanto costretta al tie-break dalla Ecoenergy 04 Moie (25-13 23-25 25-19 20-25 16-14).

La Limmi, al contrario, viene da un bottino -importantissimo- pieno, dato il 3-1 con la quale il sestetto di coach Gian Paolo Sperandio si è imposto sulla Gramsci pool Volley RE (25-21 25-18 22-25 25-17 ).
Le ragazze della School Volley Bastia si sono allontanate, così, dalla zona più calda della graduatoria, ed occupano ora la nona posizione con 26 punti, a +7 dalla Cs San Michele Firenze – virtualmente retrocessa oggi assieme all’altra fiorentina Montesport e, appunto, alla Gramsci pool Volley.
All’andata l’Olimpia Ravenna era riuscita – tra le mura amiche – ad ottenere la vittoria, in un bellissimo spettacolo di volley, contro la Limmi, ma solo al quinto set, con i parziali di 25-20; 24-26; 25-23; 23-25; 15-12.

Riflettori puntati, per quanto riguarda le ospiti, su Rossini e Assirelli, a segno con 45 punti in due (rispettivamente 21 e 24) nell’ultima uscita.
Nella Limmi occhio alla giovanissima centrale Christelle Nana, fresca di titolo provinciale con l’Under18 e protagonista nella stagione della sua consacrazione pallavolistica.

Tutto pronto allora, per una sfida senza esclusione di colpi, che vedrà sotto rete alcune delle atlete migliori di questo combattutissimo girone C.
Fischietti dell’incontro Michele Brunelli e Martin Polenta; il Pala-Giontella spalanca le porte…
…ingresso gratuito e spettacolo assicurato!
NON MANCATE!

SCHOOL VOLLEY PERUGIA BASTIA: CAMPIONESSE PROVINCIALI U18!

18Fino all’ultimo set. All’ultimo pallone di un tie-break carico di emozione.
Poi il classico selfie della vittoria.
La vittoria di un gruppo: la vittoria del gruppo.
Perchè le giovani atlete della School Volley Perugia Bastia sono un gruppo solido, fatto di tecnica, carattere, valori. Campionesse provinciali.
Il frutto di un progetto che punta sui giovani, su giovani talentuose ragazze a filiera corta, che hanno già maturato esperienze fatte di soddisfazioni, ma anche di delusioni; di esordi, ma anche di panchine. Perchè la sana gavetta non fa mai male, ma va saputa affrontare: e le ragazze della School Volley Perugia Bastia lo sanno; sanno che allenarsi al 100% dà i propri frutti; che entrare al momento opportuno è responsabilità oltre che soddisfazione.  Il lavoro paga sempre ed essere un gruppo, dentro e fuori dal palazzetto, non può che essere un corollario fondamentale.

Con questa doverosa premessa è necessario fare i complimenti all’Under 18 della School Volley Perugia Bastia, che Domenica ha conquistato il titolo di campione provincials a spese del sestetto di San Mariano, al quale vanno comunque allegati numerosi plausi, anche perchè la sconfitta è arrivata solo al tie-break. Ora il cammino si fa più duro, ma allo stesso tempo prestigioso. Toccheranno adesso alle ragazze dei coach Sperandio e Raspa i quarti di finale di andata e di ritorno, che separano la School dalla semifinale – prima – e dalla finalissima regionale – poi -, in cartello Domenica 14 Maggio.

Le ragazze della School Volley Perugia Bastia hanno ottenuto una vittoria di gruppo, nonostante la loro provenienza sia “mista”, con molte delle atlete che compongono la rosa che hanno già avuto la fortuna e soprattutto la bravura di esordire in campionati importanti per la propria esperienza. Atlete modello e ragazze d’oro. Ottime le prove delle trascinatrici Federica Pici, libero che ha saputo presentarsi al meglio anche nel suo cammino in B1, e Kelly Grimaldi (14 punti in finale), colonna della serie C  e che ha vinto la B2 nella scorsa stagione; altra colonna della School Bastia di serie C una super atleta come Giada Buzzavi; Lucrezia Ceccarelli, Christelle Nana e capitan Margherita Gallina, che hanno saputo ritagliarsi i propri spazi in campionati di alta caratura, senza mai sfigurare e che, anche nella finalissima provinciale, si sono distinte per il loro carattere (inoltre, 12 realizzazioni a testa per le prime due).
E grandi basi anche per il futuro – nonostante queste siano già il futuro – con una su tutte la giovanissima Giulia Patasce (14 realizzazioni anche per lei) che a 13 anni ancora da compiere riesce ad imporsi in under18; ma anche Elena Patrignani, che pur con qualche acciacco, ha esordito in B2 a 13 anni. E Ludovica Rossi, Beatrice Ambrogi e Michela Lomurno, tutte protagoniste nella finale provinciale, nella stagione di questa spettacolare under 18 e nel gruppo che si è consolidato in così poco tempo a livelli altissimi.
Questo lo sport che ci piace e che ci fa esultare: queste le vittorie sul campo. Tante ragazze giovani, che, con passione riscoprono i sacrifici dello sport, che trasmette i grandi valori fondamentali dentro e fuori il palazzetto. E di certo grande merito va attribuito al cosiddetto manico: agli allenatori che riescono sempre a distinguersi per preparazione tecnica, ma soprattutto per saggezza e umanità come Gian Paolo Sperandio e Fabrizio Raspa. E ad entrambe le società che ancora sanno valorizzare le giovani del proprio bacino, con lungimiranza e passione.
Non è la vittoria di un mondiale, e – tra l’altro – ancora c’è un lungo cammino da affrontare.
Ma è la vittoria di un bel gruppo, che ha riscoperto impegno, passione e sacrificio.
E per questo va esaltato.
Brave tutte perchè, se questo è il gruppo, il merito è di ognuna di voi.
Brave ragazze: il lavoro paga sempre. Rimanete unite, così!

SCHOOL VOLLEY PERUGIA BASTIA – SAN MARIANO = 3-2 (22-25; 25-16; 25-22; 10-25; 15-5)

SCHOOL VOLLEY PERUGIA BASTIA: Pici (L), Buzzavi 5, Rossi, Patasce 14, Ambrogi, Gallina 6, Nana 12, Ceccarelli 12, Grimaldi 14, Lomurno. N.e.: Patrignani. All.: Gian Paolo Sperandio; ass.: Fabrizio Raspa.

SAN MARIANO: Narciso 3, Vata (L), Bragetti 4, Valocchia 29, Urbani 15, Maggi 4, Morarelli 13, Santocchia 9, Capretta, Sabatini. N.e.: Federici (L2), Cavalletti.

School Volley: (b.s. 4; v. 9; ricez. pos. 42%; prf. 27%; attacco 30%; muri 8; errori 11).
San Mariano: (b.s. 16; v. 8; ricez. pos. 52%; prf. 33%; attacco 34%; muri 5; errori 15).

La Consauto piega anche il Giglio

serie-c-school-volley-bastiaNon è destinata a fermarsi la vincente marcia delle ragazze della Consauto School Volley Bastia, che ottengono la seconda vittoriain 4 giorni, rifilando un netto 3-0 anche alla Termo-Idraulica Zaroli Giglio di Foligno dopo il successo nel turno infrasettimanale contro la pol.Delfino di Tavernelle.
Andamento identico in tutte e 3 le fasi di gioco, che vedono il sestetto di coach Gobbini imporsi lentamente nel parziale, aumentando in modo graduale il proprio vantaggio e non consentendo al Giglio di rientrare mai pericolosamente in gara.
Ennesima ottima prova fornita da Lisiena Volaj, prima per realizzazioni con 13 punti, e prestazione eccellente anche per Giada Buzzavi e Kelly Grimaldi, rispettivamente con 8 e 9 punti e che sono poi andate a conquistarsi anche il titolo di campionesse provinciali under 18 in un week-end da non dimenticare.
10 punti – dall’altra parte della rete – per Erica Gaudenzi, che non consentono però alle folignati di riportare alcun bottino a casa; sconfitta parzialmente indolore, però, visto che il Giglio può conservare lo stesso il “primo” posto tra le dirette concorrenti che dovranno presumibilmente scontrarsi ai Play-out per non retrocedere.

Un’ora e venti di gioco, che ha visto il sestetto ospite della Consauto tenere ben alta la guardia contro una compagine insidiosa, che pur era in cerca di punti, grazie alla sempre attenta Mancinelli, e al sostegno di un roster ben rodato, che rimane sulla scia di Chiusi e che allunga ulteriormente su Perugia, consolidando il proprio sesto posto in graduatoria.
Ora viene il bello per la School Volley Bastia, quando a -4 dal termine si presentano 3 scontri diretti che fungeranno da vere e proprie prove di Play-Off con la Vis Fiamenga, seconda, con la Sorbi Gioielli Ponte Felcino, prima per distacco, e soprattutto con Città di Castello che – ad oggi – sarebbe virtualmente la sfidante effettiva della Consauto negli spareggi.
Ottimi i 3 punti per arrivare con il morale alto in vista di questo difficilissimo e delicatissimo tridente di sfide… ma la Consauto può contare su un gruppo unito e su uno staff d’eccezione, che saprà di certo farsi valere in ogni insidia e su tutti i palloni.

TERMO-IDRAULICA ZAROLI GIGLIO FOLIGNO – CONSAUTO SCHOOL VOLLEY BASTIA = 0-3 (18-25; 19-25; 19-25)

TERMO-IDRAULICA ZAROLI – GIGLIO FOLIGNO: Olivieri 3, Manni 3, Federici (L2), Notari 3, Adriani 5, Gaudenzi, Contilli 2, Pacilio 5, Formica (L), Gaudenzi 10. N.e.: Di Arcangelo, Pacico, Roncetti.

CONSAUTO SCHOOL VOLLEY BASTIA: Cei, Leonelli 4, Buzzavi 8, Ficola, Ercolanoni, Tabai 4, Volaj 13, Mancinelli (L), Grimaldi 9, Lomurno. N.e.: Codignoni, Crisanti. All.: Marco Gobbini; ass.: Alberto Dionigi.

Giglio Foligno: (b.s. 9; v. 7; ricez. pos. 36%; prf. 26%; attacco 24%; muri 1; errori 16)
Consauto Bastia: (b.s. 10; v. 5; ricez. pos. 38%; prf. 24%; attacco 30%; muri 3; errori 10).

 

Allungo Limmi: Reggio Emilia è KO

Silvia TostiFondamentali i tre punti ottenuti dalla Limmi School Volley Bastia in questo turno di serie B1 girone C, che – a poche giornate dal termine – consentono alle ragazze di Sperandio e Raspa di tirare un sospiro di sollievo, allungando sulla zona caldissima della graduatoria. C’è ancora molto da sudare da qui all’ultima di campionato, ma di certo il 3-1 rifilato al palazzetto di San Marco contro la Gramsci Pool Volley, che rimane ultima della classe, è un tassello importante nella fuga di queste ultime settimane. Entrambi i liberi in campo per coach Sperandio, con Piccari in fase di ricezione e Pici in fase di difesa; funziona il tridente Valentini (16), Tosti (18), Meniconi (13), che mette al tappetto il sestetto ospite di coach Ivano Caffagni. Best scorer per Reggio Emilia Alice Righelli (17), ben assistita da capitan Mambelli (15) e Alessandra Fava (16).

Primo set molto equilibrato, con i due sestetti in gara che si studiano considerata l’importanza del bottino: i due capitani Tosti e Mambelli provano subito a lasciare lo zampino sul parziale, ma il pari regna sovrano. Resta comunque avanti a fare il passo il sestetto di casa, che non fa onori e tiene il tempo con Meniconi e le altre a martellare e guadagnare qualche punto di vantaggio; prova a resistere la Gramsci Pool Volley, che rimane in gara fino ai 3/4 di parziale, quando deve arrendersi all’allungo umbro (25-21).
Tarda ad arrivare la reazione da parte delle atlete emiliane, con la Limmi che non intende fermarsi ad aspettare e che doppia subito le avversarie (8-4). Reggio Emilia accusa il colpo e la Limmi ne approfitta per compiere la fuga decisiva nella fase mediale del secondo set, con Mambelli e le altre che non riescono a controbattere ad una School ben organizzata (16-8); prova allora a rientrare la Gramsci Pool Volley, con Fava e Righelli, ma il colpo di reni è tardivo e la Limmi può controllare, archiviando anche il secondo parziale (25-18).
Non ci sta il sestetto emiliano a tornare a Reggio senza neanche un punto, e si affida a capitan Mambelli, che porta le compagne avanti per la prima volta nel match (4-8). Tosti e compagne provano a tenere sotto controllo il set, non facendo scappare un sestetto affamato di punti come quello di coach Caffagni, e si rimettono in carreggiata (20-21); ma lo spunto vincente, questa volta, lo trovano le emiliane, che accorciano sul 2-1 (22-25).
Inerzia dell’incontro tutta spostata dalla parte delle ospiti, allora, che cambiano passo facendo precipitare la School in un black-out generale (2-8). Ma il fantasma del tie-break che aleggia sul terreno di gioco, costringe Tosti a suonare la carica per le sue ragazze, che trovano l’ennesima super reazione d’orgoglio in questa stagione, recuperando 10 punti alle avversarie con un break di 14-4 (16-12). Riportato il match in lidi più tranquilli, la Limmi può allora tirare un sospiro di sollievo, chiudendo di giustezza un match complicato e assicurandosi così i 3 punti (25-17).

LIMMI SCHOOL VOLLEY BASTIA – GRAMSCI POOL VOLLEY REGGIO EMILIA = 3-1 (25-21; 25-18; 22-25; 25-17)

LIMMI SCHOOL VOLLEY BASTIA: Pici (L), Valentini 16, Cruciani 3, Marcacci 2, Castellucci, Piccari (L), Tosti 18, Gallina, Nana 8, Ceccarelli 3, Meniconi 13. N.e.: Patrignani, Patasce, Ribelli. All.: Gian Paolo Sperandio; ass.: Fabrizio Raspa.

GRAMSCI POOL VOLLEY RE: Ditommaso 3, Bici (L), Agostini, Fava 16, Righelli A. 17, Mambelli 15, Baldoni, Gozzi 10, Paterlini 2, Vallicelli 1. N.e.: Righelli I., Rossi. All.: Ivano Caffagni; Ass.: Alfredo Bizzarri.

Limmi: (b.s. 5; v. 3; ricez. pos. 62%; prf. 43%; attacco 31%; muri 7; errori 8).

Reggio Emilia: (b.s. 8; v. 1; ricez. pos. 70%; prf. 53%; attacco 29%; muri 13; errori 18).

Consauto: Altri 3 Punti per le Ragazze di Gobbini

Kelly GrimaldiContinuano a macinare punti, avversario dopo avversario, le atlete della Consauto School Volley Bastia che, nell’infrasettimanale contro la Pol. Delfino di Tavernelle Panicale, si sono imposte 3-1 al Pala-Giontella di Bastia Umbra, staccando la Pallavolo Libertas Perugia e rimettendosi sulla scia della Seasons Vitt Chiusi, ora a soli 2 punti.
Una vittoria non banale, con la Pol.Delfino che ha tentato in ogni modo di strappare un punto a Volaj e compagne, ma che ha dovuto anche fare i conti con una grande prova in fase realizzativa della stessa Volaj (20 punti) e di Kelly Grimaldi (16), con Bartoccioni (13) e Gioia (11),  best scorer per il sestetto ospite.
Parte bene la Consauto che fa gli onori di casa e allunga subito sul +5 (8-3); le avversarie, però, non si lasciano intimidire e rimangono aggrappate al punteggio lasciando tra sé e la School Volley un paio di punti (16-14), che Mancinelli e compagne sono brave però a moltiplicare. Proprio quando il set sembrava rimesso in discussione – infatti – arriva lo strattone finale del sestetto bastiolo, che si assicura il primo parziale (25-17).
Parti invertite al rientro sul terreno di gioco, con la rappresentanza di Panicale che non ci sta a rimanere indietro e, grazie soprattutto agli attacchi di Elena Bartoccioni, riesce a prendere il largo nella fase iniziale del set (3-8).
Prova allora la Consauto a rifarsi sotto, con Grimaldi a suonare la carica per le sue compagne (12-16), ma il sestetto avversario – con un break di 0-5 – allunga sul +9.
Ancora una volta, quando i giochi sembrano ormai compromessi, l’esito del parziale torna in ballo con una super reazione della Consauto, che rimette tutto in discussione recuperando l’abisso di svantaggio; ma la reazione è tardiva, e alla Pol.Delfino basta assicurarsi un paio di punti per chiudere un set combattutissimo (22-25).
Ma il colpo di reni delle ragazze di casa, che pur non aveva portato punti nel conteggio dei set, sposta l’inerzia tutta dalla parte del tandem Gobbini-Dionigi, che tornano avanti controllando il ritorno delle avversarie, senza tuttavia rischiare eccessivamente.
Bastano – infatti – una manciata di punti alla Consauto per poter giocare a mente sgombra senza pressioni di sorta, mettendo al sicuro il risultato con il 25-21 , prima, e il 25-17, poi, che regalano a Grimaldi e alle altre 3 punti importanti per classifica e morale.
CONSAUTO SCHOOL VOLLEY BASTIA – POL.DELFINO AGR. ANTICO MOLINO EUROSPIN = 3-1 (25-17; 22-25; 25-21; 25-17)
CONSAUTO SCHOOL VOLLEY BASTIA: Cei 3, Leonelli 9, Buzzavi 5, Ercolanoni 3, Crisanti, Tabai 7, Volaj 20, Mancinelli (L), Grimaldi 16, Lomurno. N.e.: De Nigris, Ficola, Alessandretti. All.: Marco Gobbini; Ass.: Alberto Dionigi.
POL.DELFINO AGR.ANTICO MOLINO EUROSPIN: Marzocchi 1, Belfico 6, Zugarini 1, Tordo 7, Cecchetti 2, Volpi, Cosci (L), Sargentini 1, Bartoccioni 13, Orecchini 8, Gioia 11. N.e.: Aglietti, Pompili, Posti.
Consauto: (b.s. 3; v. 10 ;ricez. pos.35% ; prf 30%; attacco 25%; muri 8 ; errori 18).
Pol.Delfino: (b.s. 15; v. 5; ricez. pos. 38%; prf. 27%; attacco 22%; muri 6; errori 15).

Limmi School Volley Bastia: 3 Punti Fondamentali da Castelfranco

schContinua a tappe forzate la marcia delle ragazze di coach Sperandio, che riesce ad imbrigliare una Videomusic-Figline Castlefranco di Sotto che non ha più nulla da chiedere al campionato per questa stagione. 3 punti carichi di ossigeno per la Limmi, che permettono a capitan Tosti e compagne di dirigersi verso il centro della classe, interponendo Cesena tra sé e le ultime della classe e agguantando San Giustino al nono posto della graduatoria. Sarà fondamentale, adesso, approfittare del periodo positivo per strappare il bottino pieno anche a Reggio Emilia, nel prossimo impegno, per ipotecare una situazione ottimale di classifica. Best scorer dell’incontro Francesca De Bellis, per la Videomusic, con 22 realizzazioni, ben assistita dalla compagna Giulia Caverni; per la Limmi funziona bene il tridente Cruciani(17), Valentini(15), Meniconi(17).

E dire che era partita male per la Limmi, che aveva pagato un certo timore reverenziale all’ingresso sul terreno di gioco, nei confronti di Castelfranco che non fa onori di casa, partendo subito forte per cercare di imporre il proprio ritmo. Primo set tutto all’inseguimento per Cruciani e le altre, che rimangono dietro di 3 punti da subito (8-5) e che non riescono a recuperare nel corso del parziale, che si assicura il sestetto di casa (25-21).
Dopo la doccia fredda del primo set, la Limmi si sveglia dal torpore: Meniconi e Valentini scaldano i motori e tengono dietro le rivali, prendendo il largo nella fascia centrale del secondo set (11-16). Non arriva la reazione delle ragazze di casa, con la School Volley che puó allora allungare, rimettendo in equilibrio il match (17-25).
Il terzo set è sicuramente il più entusiasmante dell’incontro, con uno schema di sorpassi e contro-sorpassi da Formula 1, dopo il vantaggio iniziale accumulato dalla Limmi, premiata dall’inerzia della gara tornata a proprio favore (4-8); la Videomusic non ci sta e De Bellis sale in cattedra, risultando a tratti imprendibile e consentendo alle compagne di ribaltare il vantaggio dalla propria parte di campo (16-12). Sembra averne di più il sestetto di casa, ma una Limmi mai doma si affida all’esperienza e all’astuzia della centrale Cristina Cruciani, che prende per mano le compagne e riporta la partita in campo, fino ad uno spettacolare finale ai vantaggi, che vede trionfare la Limmi solo aquota 28 (26-28).
Accusa il colpo la Videomusic, che non riesce a riprendere le fila dell’incontro; le ragazze della School Volley Bastia insistono con il piede sull’acceleratore mettendo da parte subito un cospicuo vantaggio (3-8). Prova allora una timida reazione il sestetto di coach Menicucci, ma la Limmi scappa (10-16), concedendo solo un illusorio colpo di reni e d’orgoglio alle avversarie (18-21), ma le atlete umbre decidono che è ora di chiudere il match e si impongono (18-25).

VIDEOMUSIC FIGLINE CASTELFRANCO DI SOTTO – LIMMI SCHOOL VOLLEY BASTIA = 1-3 (25-21; 17-25; 26-28; 21-25)

VIDEOMUSIC-FIGLINE CASTELFRANCO DI SOTTO: Martone 8, Tamburini (L), Santerini 9, Andreotti 5, De Bellis 22, Caverni 16, Mutti 6, Lippi, Mannucci. N.e.: Pecene, Puccini. All.: Alessandro Menicucci; ass.: Nicola Ficini

LIMMI SCHOOL VOLLEY BASTIA: Valentini 15, Cruciani 17, Marcacci 1, Castellucci 8, Piccari (L), Tosti 5, Gallina, Nana 3, Ceccarelli 2, Meniconi 17, Ribelli. N.e.: Pici (L2), Patrignani, Patasce. All.: Gian Paolo Sperandio; ass.: Fabrizio Raspa.

Videomusic: (b.s. 9; v. 0; ricez. pos. 76%; prf. 57%; attacco 32%; errori 9; muri 5)
Limmi: (b.s. 3 ; v. 2; ricez. pos. 70%; prf 48%; attacco 33%; errori 14; muri 9).

Consauto OK: 3-0 alla Libertas Perugia

Alessandra LeonelliImportante successo per le ragazze di coach Marco Gobbini, che stendono 3-0 le dirette concorrenti della Pallavolo Libertas Perugia.

Ottima prestazione della Consauto, che riesce a controllare senza eccessivi rischi il match, grazie alla solita Volaj (17 realizzazioni) e ad una serata di particolare spolvero per Alessandra Leonelli (16), con 11 punti di Kelly Grimaldi e la consueta buona guardia di Mancinelli e compagne. Dall’altra parte della rete, la top scorer risulta Milena Pucciarini con 7 punti. Prova di forza – dunque – per la Consauto School Volley Bastia, che supera una pari grado in zona Play-Off e lancia un avvertimento a tutte le dirette concorrenti.

Parte subito a tappe forzate il sestetto di coach Gobbini, che riesce a prendere il largo già all’altezza del primo tecnico (2-8). Volaj e Leonelli sono imprendibili e la Consauto riesce a tenere a distanza le atlete della Libertas, mettendo in acque sicure il parziale già a metà set, con il +9 della “tranquillità” (7-16). Prova allora una timida reazione la Pallavolo Perugia, con il tridente Cintia, Pucciarini, Rosini, ma è tardi per tentare una rimonta, e la Consauto prende il largo, ipotecando il set (14-25). Prova a reagire il sestetto di casa della Libertas, per nulla domo dopo l’esito del primo set; tiene il muso avanti la Consauto, ma l’equilibrio permane almeno fino alla prima pausa (5-8).
Da qui in avanti è black-out Perugia, con un parziale di 13 punti a 3 per la School Volley Bastia, che lascia indietro le rivali e con Leonelli ipoteca anche il secondo set (8-21); ma quando tutto sembra fin troppo facile c’è il contro-break da parte di Rosini e compagne, che non ci stanno ad abbandonare il match con così tanto anticipo, e riescono ad inanellare un ottimo periodo positivo, che porta le ragazze di casa da quota 8 fino a quota 17.
Ma è troppo tardi per sperare in una remuntada che avrebbe dell’incredibile: un po’ a fatica, ma i 4 punti decisivi per la Consauto arrivano puntuali ed è 0-2 per il sestetto bastiolo.
Canovaccio simile nell’esordio del terzo set, dove si va punto a punto fino al vantaggio minimo delle ragazze di Gobbini, che allungano sul +3 al t.o. tecncio (5-8). A questo punto – però – si impongono di prepotenza le ragazze della Libertas, che con una reazione d’orgoglio ribaltano il risultato e guidano nella fascia mediale del terzo parziale (16-15).
Salgono in cattedra allora le individualità della Consauto, che – quando riescono ad entrare in gara – non fanno prigionieri; paga lo sforzo la Libertas, che si blocca proprio sul più bello, e consente alla School Volley Bastia di mettere la freccia (16-21) ed archiviare l’incontro, assicurandosi il bottino pieno (19-25).

PALLAVOLO LIBERTAS PERUGIA – CONSAUTO SCHOOL VOLLEY BASTIA = 0-3 (14-25; 17-25; 19-25)

PALLAVOLO LIBERTAS PERUGIA: Cintia 6, Nucciarelli 1, Pucciarini 7, Santoni 1, Terranova 3, Pippi (L), Biagiotti, Cibruscola 4, Rosini 6. N.e.: Fora, Cesarini, Gliorio (L2), Chiotti, Messineo.

CONSAUTO SCHOOL VOLLEY BASTIA: Leonelli 16, Buzzavi 7, Ficola, Ercolanoni 2, Tabai 3, Volaj 17, Mancinelli (L), Grimaldi 11. N.e.: Cei, Codignoni, Alessandretti, Lomurno. All.: Marco Gobbini; ass.: Alberto Dionigi.

Libertas: (b.s. 7; v. 3; ricez. pos. 44%; prf. 31%; attacco 19%; muri 5, errori 6).
Consauto: (b.s. 4; v. 7; ricez. pos. 37%; prf. 32%; attacco 36%; muri 5; errori 11).

Prossima Gara B1 F Girone C

Sabato 29 Aprile a SAN MARCO  Perugia ore 18:00
School Volley Bastia
Sia Coperture S. Giustino

Scopri di più

Risultati B1 Girone C Giornata 24

Montesport FISchool Volley Bastia3-2
Zambelli OrvietoCS San Michele Firenze3-0
VC Cesena RIVEcoenergy 04 Moie3-2
Emilbronzo 2000Tuum Perugia Volley0-3
Coveme S.Lazzaro VIPConad Sicomputer Rav3-0
Sia Coperture S.GiustinoGramsci Pool Volley3-2
CMC Olimpia RavennaVideomusic-FGL3-0

Classifica B1 Femminile Girone C

P.SquadraPt
1Zambelli Orvieto58
2Conad Sicomputer Rav55
3CMC Olimpia Ravenna
54
4Tuum Perugia Volley
53
5Coveme S.Lazzaro VIP
53
6Ecoenergy 04 Moie41
7Videomusic-FGL30
8Sia Coperture S.Giustino29
9Emilbronzo 200029
10School Volley Bastia
28
11VC Cesena RIV25
12CS San Michele Firenze20
13Montesport FI15
14Gramsci Pool Volley14



Facebook

Instagram

Twitter